Confezioni

OGNI 2-4 GIORNI PUBBLICHIAMO DELLE NOVITA' O AGGIORNIAMO ALCUNI POST - TORNATE A VISITARCI
Le soluzioni e gli abbinamenti illustrati negli esempi per la confezione delle bomboniere, dei sacchetti e delle scatoline da noi proposte (nelle immagini dove sono presenti in multipli) sono solamente alcuni esempi a scopo illustrativo di servizi realmente effettuati, al fine di trarre spunto per le lavorazioni, oviamete sostituendo di volta in volta materiali ed accessori le soluzioni diventano innumerevoli avendo come unica limitazione la vostra e la nostra fantasia.
Questo non è un sito di vendita online ma solamente una vetrina espositiva, gli articoli sono disponibili in visione presso il nostro negozio, per informazioni senza impegno su: prezzi, disponibilità degli articoli e tempi di consegna, personalmente presso la nostra sede oppure telefoniche o via E-mail.
Gli articoli da noi proposti (solo una piccola panoramica per categoria del nostro assortimento) vengono allestiti esclusivamente presso la nostra sede da personale qualificato, a garanzia di un prodotto di qualità, utilizzando confetti, tessuti ed accessori di prima scelta in base alla nostra fantasia e cr
eatività o su specifiche indicazioni dei clienti, ottenendo così un prodotto di sicuro successo ad un prezzo particolarmente competitivo.

IL NEGOZIO E' APERTO AL PUBBLICO E A DISPOSIZIONE PER POTER VISIONARE SENZA IMPEGNO GLI ARTICOLI E LE SOLUZIONI PER LA CONFEZIONE: DALLE 09:45 ALLE 12:30 E DALLE 16:00 ALLE 19:15
CHIUSI DOMENICA TUTTO IL GIORNO E LE MATTINE DI LUNEDI - MERCOLEDI - VENERDI

VISITATE IL SITO UFFICIALE E SALA ESPOSITIVA

VISITATE IL SITO UFFICIALE E SALA ESPOSITIVA
Aggiornamento collezioni e servizi in lavorazione

lunedì 20 febbraio 2017

Comunione e Cresima - Consuetudini, usanze e galateo nelle cerimonie


COMUNIONI E CRESIME
EVENTI FRA TRADIZIONE E NUOVE USANZE

Eventi prima di tutto religiosi e anche occasioni speciali da festeggiare con la famiglia e le persone care, prima comunione e cresima sono due momenti fondamentali nella vita dei bambini chiamati a confermare la loro partecipazione alla vita cristiana. Tradizionalmente è maggio, mese mariano, il periodo privilegiato, ma queste celebrazioni si fanno di solito anche nel mese di giugno. Secondo il galateo eucaristico, i genitori possono partecipare alla preparazione della chiesa, contribuendo alle decisioni che riguardano le diverse voci, quali decorazione, illuminazione, regolazione dell’impianto di amplificazione, sistemazione dei posti.
Nel corso del rituale ecclesiastico, genitori e invitati si devono attenere a un comportamento adeguato alla sede, a iniziare dai vestiti, al comportamento e al modo in cui fare le fotografie.
Altrimenti, soprattutto se il gruppo di comunicandi o cresimandi è numeroso, si possono verificare episodi imbarazzanti.

Negli incontri che precedono l’evento, i parroci spiegano bene ai genitori queste norme, per evitare che avvenimenti di alto contenuto spirituale vengano trasformati in un appuntamento mondano, invitando tutti a rispettare quell’atmosfera composta e intima che tali cerimonie richiedono.



«I genitori siano coinvolti nelle decisioni e nella preparazione alla celebrazione del sacramento. Si proponga per loro un cammino parallelo, adeguato alle loro esigenze di cristiani adulti – così raccomanda il CEG, centro evangelizzazione e catechesi Don Bosco.
Questo è compito dei catechisti, ma all’inizio tocca al parroco avere verso di loro un atteggiamento positivo, senza pensare necessariamente che non siano troppo interessati all’evento.

Li coinvolga e li faccia sentire corresponsabili. È questa una magnifica occasione per il parroco e i catechisti di vivere la propria vocazione missionaria tra molte famiglie che spesso hanno un legame debole con la comunità ecclesiale».


La madrina e il padrino sono due figure fondamentali per la cresima, che serve a confermare i voti espressi dai padrini e dai genitori nel battesimo. Il cresimando viene accompagnato in chiesa da un
padrino, se maschio, o da una madrina, se femmina. 

La loro scelta può essere causa di gelosie nelle famiglie, soprattutto in quelle in cui ci sono nonni, tanti zii e pochi nipoti. Tenendo presente che tali figure possono diventare un punto di riferimento molto importante per i bambini in circostanze particolari o avvenimentieccezionali, questa scelta va fatta con buon senso e pensando al bene dei propri figli, non mirando a ottenere i favori di una persona influente o benestante.
A discrezione dei parroci ai quali ci si rivolge, i bambini si accostano in genere intorno agli otto, nove anni alla prima comunione, intorno ai dodici, tredici alla cresima, recentemente spostata di qualche anno avanti; comunque queste età differiscono da parrocchia a parrocchia. Nel caso in cui la celebrazione di entrambi i sacramenti avvenga nello stesso tempo, come accade di frequente, si privilegia decisamente l’età della cresima per fare sì che i bambini siano più consapevoli dei contenuti spirituali di questi passaggi fondamentali nella loro vita cristiana. Per prepararsi ai sacri riti, nelle parrocchie i bambini sono tenuti a seguire un corso di catechismo, i comunicandi avranno così il loro primo vero approccio con la religione, mentre i cresimandi continueranno il percorso iniziato in precedenza.



Fonte: Bomboniera www.emil.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grafica, immagini, testi, HTML ed elaborati creativi sono protetti dal diritto d'auture e non possono essere scaricati e riprodotti sotto qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, sia esso elettronico, digitale, meccanico o manuale, senza il nostro consenso scritto. Grazie.
All graphics, designs, text, HTML, pictures and artwork on this blog are copyright protected and may not be reproduced in any form or by electronic, digital or mechanical means without written permission. Thank you .