Nuovo sito

Nuovo sito
VISITATE IL NUOVO SITO E SALA ESPOSITIVA

Confezioni

OGNI 2-4 GIORNI PUBBLICHIAMO DELLE NOVITA' O AGGIORNIAMO ALCUNI POST - TORNATE A VISITARCI
Le soluzioni e gli abbinamenti illustrati negli esempi per la confezione delle bomboniere, dei sacchetti e delle scatoline da noi proposte (nelle immagini dove sono presenti in multipli) sono solamente alcuni esempi a scopo illustrativo di servizi realmente effettuati, al fine di trarre spunto per le lavorazioni, oviamete sostituendo di volta in volta materiali ed accessori le soluzioni diventano innumerevoli avendo come unica limitazione la vostra e la nostra fantasia.
Questo non è un sito di vendita online ma solamente una vetrina espositiva, gli articoli sono disponibili in visione presso il nostro negozio, per informazioni senza impegno su: prezzi, disponibilità degli articoli e tempi di consegna, personalmente presso la nostra sede oppure telefoniche o via E-mail.
Gli articoli da noi proposti (solo una piccola panoramica per categoria del nostro assortimento) vengono allestiti esclusivamente presso la nostra sede da personale qualificato, a garanzia di un prodotto di qualità, utilizzando confetti, tessuti ed accessori di prima scelta in base alla nostra fantasia e cr
eatività o su specifiche indicazioni dei clienti, ottenendo così un prodotto di sicuro successo ad un prezzo particolarmente competitivo.

IL NEGOZIO E' APERTO AL PUBBLICO E A DISPOSIZIONE PER POTER VISIONARE SENZA IMPEGNO GLI ARTICOLI E LE SOLUZIONI PER LA CONFEZIONE: DALLE 09:15 ALLE 12:15 E DALLE 15:30 ALLE 19:15
CHIUSI DOMENICA TUTTO IL GIORNO E LA MATTINA DI LUNEDI

domenica 23 ottobre 2016

Consuetudini, usanze e galateo nelle cerimonie: Confetti - Colori storia e tradizione


"CONFETTI, IL PERCHE' DELL'ARCOBALENO"

La storia, i colori e gli abbinamenti.

La parola Confetto deriva da “Confectum”, participio passato di conficere, ossia preparato, confezionato. Nel Medioevo ci si riferiva con questo termine alle confetture o alla frutta secca ricoperta di miele, non al confetto così come lo conosciamo oggi.
Ma allora quando nasce il confetto?
É davvero difficile collocare in un’epoca ben precisa la nascita di questo dolciume. Sembra che il primo confetto fosse indirizzato a fini terapeutici (il preparato medicinale era ricoperto da un guscio dolce, per renderlo più gradevole ), e pare che sia stato inventato da un arabo di nome Al Razi. Al di là, però di questa piccola curiosità secondo alcuni storici la nascita del confetto risale al 1200 periodo in cui mandorle anici ecc venivano ricoperte da uno strato di miele indurito, quindi questi prodotti rappresentano l’antenato del confetto così come lo conosciamo oggi. Questi dolcetti erano molto apprezzati dalle famiglie nobili che di solito li conservavano in dei preziosi cofanetti decorati che successivamente avrebbero dato vita alle bomboniere ( circa due secoli più tardi ). Di tali prodotti si ha notizia a Venezia a partire dal 1200 (come già evidenziato) dove arrivavano dai mercati dall’estremo oriente, era, infatti, in uso nell’impero bizantino gettare questi dolcetti dai balconi nobiliari sul popolo festante durante i festeggiamenti carnasciali.
Ma se andiamo ancora più indietro nel tempo secondo alcuni l’origine dei confetti è da far risalire addirittura al periodo romano, quando per festeggiare nascite e matrimoni si usava lanciare dei bon bon realizzati con anime di mandorle, miele e farina.
Fino ad ora però si è parlato di confetti fatti col miele non con lo zucchero e questo perché dobbiamo aspettare il tardo 400 quando lo zucchero venne esportato dalle Indie occidentali. Da quel momento in poi diventerà protagonista assoluto nel processo di dolcificazione, relegando il miele ad un ruolo marginale. Poeti e scrittori come Il Leopardi, Carducci, Verga, Pascoli,e D’annunzio hanno citato i confetti come dolci che arricchiscono pranzi importanti e cerimonie solenni, ed inoltre non dobbiamo dimenticare che ad ogni festività corrisponde un colore di confetto differente. La tradizione vuole che il confetto usato per il matrimonio sia bianco, ad indicare la purezza della sposa. Il rito del lancio dei confetti all’uscita del corteo dalla chiesa veniva chiamato “sciarra”, ossia rissa, riferito ai ragazzi che dopo il lancio accorrevano a raccogliere i dolci creando confusione. Nel battesimo i confetti invece saranno rosa per le bambine, ad indicare il colore del sangue e quindi la fertilità femminile, e azzurri per i maschietti ad indicare il colore del cielo e quindi la futura elevatezza morale. Alle nozze d’oro i confetti color oro , a quelle d’argento i confetti argentati, per la laurea rossi, per le promesse di matrimonio verdi e via di seguito.
Per quanto riguarda il matrimonio, non tutti sanno che per secondo una vecchia tradizione, ogni anniversario c’è un diverso colore di confetto. 
 



I confetti vanno scelti in base all’evento e vanno inseriti nella bomboniera o
nei sacchettinisempre in numero dispari.

Nascita

confetti rosa o azzurri
Maturità

confetti in tinta pastello
Laurea

confetti rossi

Battesimo

Confetti Rosa per le bimbe e
Confetti Azzurro per i bimbi
Prima Comunione

Confetti Bianchi
Santa Cresima

Confetti Bianchi
Compleanni

Multicolor
18° Compleanno

Confetti Verdi
Fidanzamento

Confetti Verdi
Matrimonio

Confetti Bianchi

1 anno
(nozze di cotone)
Confetti Rosa
2 anni
(nozze di carta)
Confetti Cielo
3 anni
(nozze di cuoio)
Confetti Ecru
4 anni
(nozze di legno)
Confetti Beige
5 anni
(nozze di seta)
Confetti Fucsia
15 anni
(nozze di porcellana)
Confetti Beige e Bianchi
20 anni
(nozze di cristallo)
Confetti Luce
25 anni
(nozze d’argento)
Confetti Argento
30 anni
(nozze di perle)
Confetti Mare
35 anni
(nozze di zaffiro)
Confetti Blue
40 anni
(nozze di smeraldo)
Confetti Verdi
45 anni
(nozze di rubino)
Confetti Rossi
50 anni
(nozze d’oro)
Confetti Oro
55 anni
(nozze d’avorio)
Confetti Avorio
60 anni
(nozze di diamante)
Confetti Bianchi


I confetti vanno confezionati o distribuiti in numero dispari, solitamente  3 o 5.
Per il matrimonio sempre 5 confetti che stanno ad indicare:
Felicità, Salute, Fertilità, Ricchezza e Longevità

Il nobile gesto degli sposi di offrire a parenti e ospiti la bomboniera diventa di anno in anno sempre meno diffuso, anche grazie a denigratorie campagne pubblicitarie nonché alle insistenti pressioni a far spendere in beneficenza.
Così, molti sposi decidono di spendere meno e di "fare del bene", penalizzando un prezioso simbolo del ringraziamento e del ricordo qual è la bomboniera. Non si tratta di una controtendenza alla moda ma di un mal costume che bisognerebbe correggere. Ed è questo che ci porta a riflettere sul significato culturale e sulle origini storiche della bomboniera, oggetto che conserva in sè eredità intatte di arte e raffinato fascino artigianale. Questo sito nasce per far riscoprire la storia, l'utilizzo, il significato che la bomboniera porta da secoli con sé.

 



 I confetti si producono utilizzando delle caldaie, in rame o in acciaio, che sono dette bassine. Queste si distinguono per forma, che può essere a pera o a tamburo e per il tipo di rotazione, che può essere su asse obliquo, orizzontali con fondo forato e diversi altri tipi.
La caldaia durante la lavorazione del confetto è a rotazione continua.
All'interno delle caldaie vengono utilizzate delle soluzioni di saccarosio che, ottenendo aria calda, evaporano, lasciando uno strato uniforme di zucchero sulla mandorla. Il processo continua con varie fasi di bagnatura ed essiccamento.
Dopo la fase di rivestimento con lo zucchero, la superficie del confetto appare rugosa e irregolare, quindi avviene la successiva fase di lisciatura e lucidatura.
Essendo la confettatura un processo che richiede molta laboriosità, la sua realizzazione può durare anche due o tre giorni.
È da menzionare inoltre che in tempi recenti si è scoperta l'applicazione del colore esterno sul confetto; questa fase di colorazione avviene dopo la lisciatura del prodotto


Fonti e diritti:
it.wikipedia.org  //  elena-tantecuriosit.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grafica, immagini, testi, HTML ed elaborati creativi sono protetti dal diritto d'auture e non possono essere scaricati e riprodotti sotto qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, sia esso elettronico, digitale, meccanico o manuale, senza il nostro consenso scritto. Grazie.
All graphics, designs, text, HTML, pictures and artwork on this blog are copyright protected and may not be reproduced in any form or by electronic, digital or mechanical means without written permission. Thank you .